La storia

Il nome deriva dal piccolo borgo sull’altopiano di Asiago dove nella Malga Trugole è nato per la prima volta un esclusivo formaggio simile all’Asiago ma con un sapore più dolce, conferito dal tipo di foraggio di cui di cui per secoli si è cibato il bestiame costituito da tenero fogliame selvatico, ricco e genuino.
In comune con l’Asiago questo formaggio ha la zona di produzione, ma si contraddistingue per un gusto fruttato, dato dal latte ricco di aromi caratteristici dei pascoli alpini.
Nella ricetta tradizionale, le forme sono rivoltate quotidianamente e trattate con acqua e sale per conservarne la morbidezza.
Originari della regione Asiago delle Alpi italiane, questo semi-soft specialità raggiunge un carattere fruttato a causa del latte vaccino fresco alpino che viene utilizzato nella sua creazione. Questo formaggio è speciale perché solo le mucche pascolano sulle erbe selezionate e fogliame selvatico comune al pascolo Trugole da cui prende il nome la delicatezza. Trugole ha una texture morbida. Le forme di formaggio vengono rivoltate ogni giorno per essere salato e trattati con acqua. Ci vogliono 60 giorni per Trugole per raggiungere la sua maturità ideale.