Presentazione

E’ un formaggio duro semigrasso a pasta semicotta, tipico dell'omonimo altopiano delle Alpi.
Ha crosta liscia e regolare; presenta una pasta compatta e granulosa di colore paglierino, con occhiatura sparsa di piccola o media grandezza.
A seconda delle diverse stagionature si caratterizza per un sapore più dolce (Mezzano) o più caratteristico, deciso e fragrante (Vecchio).

La storia

L’Asiago stagionato, detto anche d’allevo, ha origini lontane nell’omonimo altipiano che per secoli ha consentito alla popolazione locale di vivere della terra e dei grandi pascoli di pecore.
E’ proprio in questo luogo incantevole e fecondo che nacque intorno all’anno mille il gustoso formaggio fatto con il latte delle pecore, che ancora oggi, nel vivace dialetto vicentino, viene chiamato“pegorin”.
Documenti di quegli anni testimoniano che tale formaggio era diventato talmente rinomato che gli abitanti dei sette comuni pagavano dazi e tributi ai signori di Padova sottoforma di formaggelle. Si narra addirittura che nel tredicesimo secolo, Ezzelino III da Romano selezionava la forma migliore dell’anno per inviarla alla ...

Il territorio

L’asiago è un formaggio tipico dell’omonimo altipiano e si produce nella zona che va dalla pianura padana agli alpeggi dell'Altopiano di Asiago e del Trentino. La zona di raccolta del latte e di produzione del formaggio Asiago DOP ...